PREMIO ALLA MEMORIA DI SILVANA LIBERTI

STATO DELL'ARTE AL 12-07-2019... https://youtu.be/9CpDjH9PGlc

STAGIONE 2017

Gli esseri umani scelgono lo sport, la società, l’allenatore, gli impianti, le attrezzature e le tecnologie senza sapere prima per che cosa sono portati. Nel campo del training sportivo, del fitness, del wellness e del semplice benessere sportivo generale esistono dei test genetici che possono svelare caratteristiche fisiche e predisposizioni utili per scegliere quale tipo di allenamento, gara, disciplina e/o attività motoria “geneticamente” più adatta per ogni essere umano. 

Con queste parole Riccardo Longinari, già figura tecnica di riferimento della società Easy Speed, presenta il suo libro DNA & Sport Life: una pubblicazione frutto di anni di esperienza sul campo e di ricerca, nata con lo scopo di fornire indicazioni utili ai tecnici per capire quali siano le caratteristiche di base di ogni atleta e quindi quali possano essere la programmazione e la preparazione più adatte per ogni singolo caso. La proposta parte da lontano, da un’idea condivisa con Silvana Liberti, moglie di Longinari e presidente dell’Easy Speed spentasi il 15 agosto 2013 vinta da un male incurabile: l’Associazione Culturale di Ricerca Sportiva Silvana Liberti 2013 si prefigge proprio l’obiettivo di studiare un metodo più vasto d'esplorazione con una forte e pervasiva implicazione delle tecnologie e di indagare come si costruirà il contesto in cui evolveranno i campi professionali degli educatori-allenatori.

«Il Comitato Regionale FIDAL Lombardia sarà al fianco di Riccardo Longinari, tecnico che merita grande stima per il lavoro che svolge, e dell’associazione e patrocinerà un riconoscimento che non sarà un semplice premio ma darà anche spunti importanti in ottica preparazione: i vincitori del Premio Silvana Liberti (un uomo e una donna scelti dal Settore Tecnico FIDAL Lombardia) avranno la possibilità di sostenere gratuitamente un test genetico. Come FIDAL Lombardia istituiremo un premio per un giovane allenatore particolarmente promettente da affiancare a quanto già proposto da Riccardo» spiega Gianni Mauri, presidente del Comitato Regionale FIDAL Lombardia.  

Modalità e data di consegna del premio saranno oggetto di una prossima news sul sito della FIDAL LOMBARDIA.  

Ogni scienziato legato al nostro mondo ci ha insegnato che per costruire un campione, prima di tutto bisogna cercare i genitori giusti:

1953...  Watson e Crick identificano per primi la struttura molecolare del DNA

1970...  Vengono messe a punto le prime tecniche per la decodifica del DNA

1990...  Inizia negli USA il “Progetto Genoma Umano”

2003... Completato lo Human Genome Project, i ricercatori hanno identificano con successo, classificato e rese pubbliche le sequenze di quasi tutto il contenuto genetico del genoma umano

2008...  Iniziano ad operare le prime aziende che offrono test genetici direttamente al consumatore via Internet

Se la genetica ha avuto questa evoluzione, lo studio del training dove si è fermato? L'eredità che ci viene trasmessa dai nostri genitori è una materia in parte difettosa che ognuno di noi dovrà trasformare da materia grezza in materia elaborata per potersene servire durante il cammino della PROPRIA VITA.

Silvana Liberti 2013 & Fidal Lombardia (progetto sperimentale per l'Atletica)  

Fidal Lombardia: gli atleti destinatari del premio permanente alla memoria di “Silvana Liberti” stagione 2017 (il premio è annuale) sono stati individuati dal Presidente della Fidal Lombardia Gianni Mauri:

1. Wladimir Aceti

2. Silvia La Tella

3. Ruskin Molinari.

4. Alessia Beretta

Un grazie di cuore anche ai loro allenatori e società:

  1. Alessandro Simonelli e Atletica Vis Nova Giussano;
  2. Giuseppe Balsamo e Nuova Atletica Fanfulla Lodigiana;
  3. Marco Ceriani e Atletica Riccardi 1946
  4. Elisa Bettini e Atletica Vedano

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

STAGIONE 2018

Siamo tutti atleticamente "diversi", e una parte di questa differenza è il risultato del nostro profilo genetico. Geneticamente, ci sono le differenze che tutti vediamo, come il colore degli occhi e dei capelli, ma ci sono anche differenze che non "vediamo":

  1. Il modo in cui metabolizziamo i nutrienti
  2. Il modo e la velocità con cui trattiamo-eliminiamo le tossine
  3. Il modo in cui reagiamo alle diverse tipologie di esercizio
  4. Il modo in cui interagiamo con l'ambiente

Le scienze motorie costruiscono modelli nello sport atleticamente identici, nella realtà invece ogni essere umano (atleta) possiede geni che contengono una variazione "unica", questa variazione è denominata Polimorfismo.

Dal punto di vista organizzativo la sport-genomica si concentra non sui pregiudizi legati a questo o quel metodo d'allenamento, ma sulla risposta "individuale" ai vari tipi d'allenamento basandosi sulle informazioni ricavate dal test genetico.

Il nostro DNA è una materia uscita dall'unione di nostra madre con nostro padre, tale materia non è una cosa perfetta, "iniziare" un percorso atletico e/o riabilitativo sapendo come reagiamo nel tempo ai vari stimoli allenanti è di vitale importanza per la nostra salute, per l'ottimizzazione del nostro tempo e per il nostro portafoglio... il tempo e l'impegno economico condizionano tutto e tutti in una società che cambia alla velocità della luce.

Per maggiori info: riccardo@silvanaliberti2013.com 

Silvana Liberti 2013 & Fidal Lombardia (progetto sperimentale per l'atletica)

Fidal Lombardia: gli atleti destinatari del premio permanente alla memoria di "Silvana Liberti" stagione 2018 sono stati individuati dal Presidente della Fidal Lombardia e dal settore tecnico:

1. Giacomo Proserpio

2. Veronica Besana

3. Edoardo Accetta

Un grazie di cuore ai loro tecnici e società:

Gian Mario Castaldi e Atletica Lecco Colombo Costruzioni

Antonio Ianni e Atletica Lecco Colombo Costruzioni

Paolo Pozzi e Nuova Atletica Fanfulla Lodigiana